michelefinoia.it logo
Ischia - L'isola Felice
1 / 48 ◄   ► ◄  1 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
2 / 48 ◄   ► ◄  2 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
3 / 48 ◄   ► ◄  3 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
4 / 48 ◄   ► ◄  4 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
5 / 48 ◄   ► ◄  5 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
6 / 48 ◄   ► ◄  6 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
7 / 48 ◄   ► ◄  7 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
8 / 48 ◄   ► ◄  8 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
9 / 48 ◄   ► ◄  9 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
10 / 48 ◄   ► ◄  10 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
11 / 48 ◄   ► ◄  11 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
12 / 48 ◄   ► ◄  12 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
13 / 48 ◄   ► ◄  13 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
14 / 48 ◄   ► ◄  14 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
15 / 48 ◄   ► ◄  15 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
16 / 48 ◄   ► ◄  16 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
17 / 48 ◄   ► ◄  17 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
18 / 48 ◄   ► ◄  18 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
19 / 48 ◄   ► ◄  19 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
20 / 48 ◄   ► ◄  20 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
21 / 48 ◄   ► ◄  21 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
22 / 48 ◄   ► ◄  22 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
23 / 48 ◄   ► ◄  23 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
24 / 48 ◄   ► ◄  24 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
25 / 48 ◄   ► ◄  25 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
26 / 48 ◄   ► ◄  26 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
27 / 48 ◄   ► ◄  27 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
28 / 48 ◄   ► ◄  28 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
29 / 48 ◄   ► ◄  29 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
30 / 48 ◄   ► ◄  30 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
31 / 48 ◄   ► ◄  31 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
32 / 48 ◄   ► ◄  32 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
33 / 48 ◄   ► ◄  33 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
34 / 48 ◄   ► ◄  34 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
35 / 48 ◄   ► ◄  35 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
36 / 48 ◄   ► ◄  36 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
37 / 48 ◄   ► ◄  37 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
38 / 48 ◄   ► ◄  38 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
39 / 48 ◄   ► ◄  39 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
40 / 48 ◄   ► ◄  40 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
41 / 48 ◄   ► ◄  41 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
42 / 48 ◄   ► ◄  42 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
43 / 48 ◄   ► ◄  43 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
44 / 48 ◄   ► ◄  44 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
45 / 48 ◄   ► ◄  45 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
46 / 48 ◄   ► ◄  46 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
47 / 48 ◄   ► ◄  47 / 48  ► pause play enlarge slideshow
Ischia - L'isola Felice
48 / 48 ◄   ► ◄  48 / 48  ► pause play enlarge slideshow

Ischia - L'isola Felice

Mare trasparente, monti e vulcani, una terra verdissima, bianchi porticcioli di suggestiva bellezza. Un'isola antichissima e varia che ha incantato viaggiatori e poeti.
Compongono il centro principale dell'isola omonima, sulla sua riva nord-orientale, due nuclei: Ischia Ponte, il borgo dei pescatori con l'isolotto (oggi unito da un ponte) del Castello, in cui gli abitanti si ripararono per la minaccia delle lave dell'eruzione del 1302 e Ischia Porto tra la pineta e il mare, frequentato centro di bagni marini e luogo d'acque.
A Ischia Ponte troviamo il famoso Castello Aragonese, ora ospita un Museo che conserva armi da fuoco e da taglio e strumenti di tortura. Fu Alfonso V, nel 1438, a costruire il ponte aragonese in muratura per unire Ischia Ponte all’isolotto che già i Bizantini avevano usato come presidio militare e sul quale Carlo I d’Angiò aveva costruito il primo fortilizio; dopo essere stato abitato dai d’Avalos, governatori dell’isola, venne progressivamente abbandonato e, a seguito dell’occupazione inglese, bombardato nel 1809 da Gioacchino Murat, fungendo poi (1851-74) da carcere. Avanti, a sinistra, è la settecentesca chiesa dell’Immacolata, ora adibita a sede di manifestazioni, adiacente alla quale il convento delle Clarisse racchiude un cimitero di monache decisamente insolito. Dalla sommità dell’isolotto, panorama su Ischia, la vicina Pròcida e il golfo di Napoli.
A nord ovest troviamo Forio, il territorio di questo privilegiato comune si estende tra punta Caruso e punta Imperatore racchiudendo le più belle spiagge dell'isola, di Chiaia e Citara. Se non vi basta il mare, potete, e direi che dovete, andare ai Giardini Poseidon oppure al piu semplice, ma pur sempre bello, parco Negrombo, si tratta di un parco termale (eh sì, l'isola è ricca di sorgenti termali), in cui si trovano varie piscine a diverse temperature, immerse nello splendido verde. Se non vi bastasse, direttamente dalle vasche con l'acqua termale (Giardini Poseidon)potete spostarvi sulla spiaggia.
Qui si trovano anche gli splendidi Giardini “La Mortella”. Varcata la loro soglia d'ingresso vi ritroverete in un altro mondo: il lussureggiante verde e l'odore delle piante tropicali fanno girare la testa. Così doveva essere il Paradiso prima che Dio ne cacciasse Adamo ed Eva.
Da non perdere la suggestiva e pittoresca Sant'Angelo D'Ischia a sud dell'Isola.
Dal mare, Sant’Angelo d’Ischia appare come un presepe costiero con le case, tutte colorate e strette l’una all’altra, che si arrampicano sulla collina, gli irti viottoli e le deliziose terrazze fiorite a fare capolino, Lontani dal rumore ci si abbandona allo sciabordio delle onde sulla spiaggia, magari sorseggiando un aperitivo nella piazza del porto o gustando un piatto tipico – l’immancabile coniglio all’ischitana, il “pollo alla fumarola” cotto sotto la sabbia bollente dell’omonima spiaggia e, ovviamente, tanto e tanto pesce - in uno dei numerosi ristoranti sul mare.
Se poi avete ancora tempo a disposizione, un giro all'Isola di Procida non può mancare.
Procida oggi è un’isola florida e ricca, anche se ciò non traspare. Qui tutti gli uomini sono abili marinai e validi pescatori, passeggiando verso l’interno dell’isola si incontrano costruzioni rustiche di impronta bizantina e piccole chiese con portali in stile barocco napoletano. E poi il fresco e il silenzio, le luci e le ombre, i giardini, gli orti, e tanti piccoli frutteti. E ovunque c’è il profumo e il colore oro dei limoni; i limoni di “pane” di Procida, enormi, da mangiare all’insalata con aglio, olio e profumo di menta. Bevendo il fresco vino rosso che i vignaioli dell’isola producono in quantità limitatissima. E’ un sogno!
Circumnavigare l’isola di Ischia in barca, non ci trasformerà in artisti ma di sicuro torneremo a casa con lo spirito e il corpo rigenerato.
Infine, vi sconsiglio vivamente di andare in auto, per tutto il resto vi consiglio di visitarla perche l'isola e soprattutto gli ischitani sono persone con tanto di cappello..
Un ringraziamento particolare va a alla mia cara moglie per avermi aiutato a realizzare alcune foto e soprattutto alla sua pazienza nell'aspettare quando scatto le foto.
loading